In valigia: i 5 oggetti che non lascio mai a casa!

In valigia: i 5 oggetti che non lascio mai a casa!

Fare la valigia NON è la mia parte preferita del viaggio. Finisco sempre per rimandare e poi la preparo all’ultimo momento la sera prima di partire, per la gioia di Luca! Ma non c’è niente da fare, amo viaggiare tanto quanto odio mettermi lì a pensare a cosa mi servirà e cosa no.

Ci sono però alcuni oggetti che non lascio assolutamente mai a casa e che sono sempre i primi a finire in valigia, senza neanche bisogno di pensarci. Oggi raccolgo l’invito di Camilla di E allora parto e vi racconto quali sono!

Cosa metto in valigia

1 – La macchina fotografica

Scontatissima, lo so. Ma d’altro canto secondo me i ricordi di un viaggio sono importanti quasi quanto il viaggio stesso, quindi non posso proprio farne a meno! C’è chi preferisce la praticità del cellulare anche per fare le foto, ma secondo me non c’è paragone. Non che io sappia davvero usare la mia reflex, ma la qualità delle immagini è comunque tutta un’altra cosa. Perciò non importa se ingombra o se poi “tocca farci attenzione tutto il tempo”. La macchina fotografica è la primissima cosa che metto in valigia!

2 – La guida

Rigorosamente cartacea, spesso piena di post-it e con due o tre segnalibri infilati dentro, non mi separo mai dalla guida del posto che sto visitando. La compro sempre con largo anticipo e le dedico un vero e proprio studio prima della partenza! Le mie guide preferite in assoluto sono le Lonely Planet, che hanno sempre delle sezioni interessantissime sulla storia, le tradizioni e la cucina locali.

3 – taccuino

Ormai non manca mai nella mia valigia: un taccuino per prendere appunti durante il viaggio. Mi segno tutto, da quanti km abbiamo percorso durante la giornata a quali piatti abbiamo assaggiato. Ma soprattutto le impressioni che mi hanno fatto i luoghi visitati. La sera, prima di dormire, mi assicuro di non aver dimenticato di annotare nulla. È diventato una specie di rituale al quale non posso rinunciare!

4 – macchina fotografica istantanea

Me la sono fatta regalare lo scorso anno e da allora non me ne sono più separata. La porto ovunque, che si tratti di una gita di mezza giornata o di un viaggio più lungo. È un po’ un impiccio a dire il vero, perchè è piuttosto ingombrante e se si sta in giro per parecchi giorni bisogna portarsi anche le ricariche. Ma ha un fascino incredibile! Amo tantissimo poter toccare materialmente la foto appena scattata, una cosa che le fotografie digitali purtroppo non ti danno. E poi è sempre emozionante vedere l’immagine che si sviluppa lentamente e pian piano compare su quel rettangolino bianco… quasi come per magia!

In Scozia abbiamo perfino portato con noi un piccolo album che abbiamo riempito lungo la strada, scattando almeno un’istantanea ogni giorno. Ma il meglio è che ne abbiamo scatatta qualcuna in più e le abbiamo spedite come cartoline personalizzate alle nostre famiglie… sono state apprezzatissime!

Foto istantanee

5 – borraccia e snack vari

Infine una cosa secondo me veramente fondamentale: la borraccia e gli snack! Anche quando ero piccola e partivo l’estate per andare in colonia, mia mamma metteva sempre nella mia valigia biscotti e snack vari che potessero bastare per le due settimane in cui ero via. Dev’essermi rimasta questa cosa scritta nel dna, perchè prima di partire per un viaggio è immancabile la spesa mirata a comprare biscotti e cracker di vario genere, che poi nascondo in tutte le possibili tasche dello zaino e dei bagagli. Così una cosa è certa, di fame non morirò di sicuro.

E non volendo rischiare neanche la sete, quest’anno ci siamo comprati anche due boracce tatticissime: sono termiche, così se sei in un posto caldo l’acqua non ti diventa brodo e se sei al freddo basta riempirle al mattino con del the caldo per avere sempre qualcosa con cui scaldarsi!

E voi invece?

Questi sono i miei 5 must da mettere in valigia, voi invece a cosa non rinuncereste mai e poi mai?

Una marchigiana in viaggio, 50 sfumature di viaggio, Wanderlust: The Travel Passion, La doppia G, Viaggi dei rospi, Stelle Volanti, Rotolando per il mondo, Wishes on the road, Diritto alla meta, Lovest, Travel coast to coast, Globe Travel Diary, Alivagare, Dritte on the road

Se vi va, rispondete nei commenti oppure taggatemi in un vostro articolo. Non scordatevi di ringraziare anche Sandra, l’ideatrice di questa simpatica iniziativa nonchè autrice del blog Passaporto e Colori!

Questo articolo è stato letto 146 volte!